Tania Maria, non solo Canto

tania2

I brasiliani, si sa, sono un popolo molto religioso: il loro cattolicesimo è profondo e rigoroso, arrivando a toccare punte di bigottismo. Nonostante ciò, nel sito di questa cantante la pagina dedicata all’ascolto gratuito si chiama, con ironia tanto sottile da sembrare involontaria, Radio Maria. Il fatto è che lei, può: Tania Maria Correa Reis, in arte Tania Maria e basta. Monumento vivente di quel genere che negli anni ’70 si definì samba-jazz, negli anni ’80 fusion, nei ’90 magari world, e oggi semplicemente grande musica, Tania Maria è una signora di 65 anni dotata dell’energia di una ragazzina, e capace di trasmetterla attraverso la sua musica: con questo suo ultimo album, intitolato semplicemente Canto, innesca una tale ansia di movimento che le scarpette vi s’infileranno da sole.

Tania Maria fu talento precoce: iniziò a suonare il piano a sette anni, incoraggiata dal padre buon chitarrista dilettante. Studiò poi, classica e jazz, ma sempre restando affezionata ai ritmi del suo sud. E incise il primo album a vent’anni, nel ’69: l’esordio della sua originale mistura si trovò al centro esatto della musica di quel periodo. Da un lato l’onda lunga dell’interesse, nel mondo del jazz che negli anni ’60 era finito nel vicolo cieco della ripetizione, per i ritmi freschi e irregolari del mambo e del samba; dall’altro il movimento di emancipazione politico-artistica che dal Brasile spingeva verso nord, Usa ed Europa, per staccarsi da una tradizione sempre uguale accogliendo le complicazioni armoniche del jazz (la bossanova di Jobim era un samba con accordi “strani”) e poi anche l’allegria e la voglia di libertà del rock (il tropicalismo di Veloso, Gil & co.). Infatti fu proprio in Europa che Tania ebbe i primi successi internazionali, e fu proprio il chitarrista statunitense Charlie Byrd – che qualche anno prima aveva registrato con Stan Getz lo storico album Jazz Samba – a notarla e farle ottenere un contratto con una major. Da allora una vita di trionfi, vissuta tra Parigi e New York: hit cantate in inglese che sfondano le classifiche americane, i più prestigiosi festival del mondo, premi, dischi uno più bello dell’altro…

E siamo a oggi. Al momento in cui, lungi dal tirare i remi in barca o mostrare un appannamento della vena creativa, Tania Maria appare più viva e in forma che mai. Basta guardare alla produzione: dieci album negli ultimi nove anni. Ma non è solo la quantità: è che oggi più che mai è evidente che il suo mix di melodie pop, pianismo jazz, choro brasiliano e ritmi afrocubani, non era una moda passeggera ma un modo instancabile di divertire suonando. Anzi l’inizio di Canto pare anche eccessivamente calligrafico, con un Chorinho brasileiro come da copione accompagnato dal tradizionale tamburello (pandeiro) e da sax e tromboni; ma poi quasi subito arriva la bellissima canzone che dà il titolo all’album; e a seguire Samba do gato, una cavalcata di quasi dodici minuti in cui c’è tutta la storia e la geografia di Tania. La melodia dolce, lo scat sbizzarrito (a volte l’improvvisazione vocale è doppiata dal pianoforte, sembra il primo Pino Daniele con la chitarra), l’incalzare ritmico, l’impasto strumentale multicolor e senza tregua, le citazioni spiritose dall’immenso canzoniere brasiliano.

Tania Maria dice che si considera più che altro una pianista, ma poi aggiunge che il piano lo suona come una percussione: è vero, non sono svolazzi e romanticherie, ma pungoli, frustate. Però molto del suo fascino si deve anche alla voce, così poco convenzionale: bassa, ruvida – attenzione non roca, ammiccante come quella di una crooner pornosoft – ma piena e profonda. Il tour di Canto tocca anche l’Italia, proprio in questi mesi: corriamo… a vederla.

(Sul numero di aprile del mensile spoertivo Correre)

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...