Fela Kuti, resistenza nera

Fela Kuti, Live In Detroit, Strut records/Audioglobe

“Fu come vedere Bob Marley, Frank Sinatra, Michael Jackson, Marvin Gaye e James Brown tutti in un’unica persona”. Sono le parole con cui Bob Teagan, responsabile della registrazione, commenta l’esplosiva esibizione di Fela Kuti a Detroit nel 1986. Una travolgente energia si sprigiona da questo doppio cd, quattro lunghe tracce ognuna delle quali da sola è sufficiente a coprire una sessione di allenamento a prova di antidoping. Sono trascorsi esattamente vent’anni dall’ultimo album, e quindici dalla sua scomparsa: Fela Kuti è passato alla storia come attivista politico nigeriano (detto The Black President) e inventore del genere musicale afrobeat. Ma in questo live, che trasmette tutta la potenza del concerto e della sua enorme band Egypt 80, emerge che c’è molto di più. Ogni pezzo è un ipnotico viaggio attraverso tutta la musica: le percussioni africane, la carica dei fiati, il grido straziato del suo sax, la rabbia delle chitarre elettriche, il fascino dei cori, il carisma della sua voce. Un’altra grande lezione di resistenza dal continente nero.

(Articolo uscito sul numero di luglio del mensile sportivo Correre)

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...